lunedì 24 marzo 2014

ludopatia

Ciao a tutti! 

   Questo post è dedicato alla condivisione di un blog che si impegna ad aiutare coloro che sono vittime della ludopatia. La prima condivisione è partita da Iole, poi Tiziana dello splendido blog: C'è un grazie per te, mi ha proposto di fare un post insieme ed io ho accettato subito, perché è bello poter appoggiare un’iniziativa che protenda ad aiutare chi si trova in difficoltà.

   L’autore del blog in questione, si chiama Max e da ex giocatore, con la sua esperienza si propone di incoraggiare e dimostrare che si può venire fuori dal gioco patologico e riprendersi in mano la propria vita.

   Non è semplice parlare di questo argomento, e vedendo la cosa da un punto di vista esterno, posso solo dire che ho notato la quantità impressionante di slot machine che si trovano in giro. Macchine che a prima vista possono sembrare innoque. Si potrebbe cominciare a giocarci in maniera spensierata, così, per passare del tempo con gli amici, solo che molto spesso, finiscono per ingabbiarti in un meccanismo di dipendenza. Infatti penso siano state ideate proprio per questo scopo: spillare i soldi alla gente.

   Diverse volte il mio sguardo si è soffermato su queste persone “intrappolate”, e ho notato in loro una forte solitudine, ed emarginazione, che forse tendono a crearsi loro stessi. Nemmeno si accorgono se gli passi accanto da quanto sono irretite dal gioco. Ricordo con tristezza, delle mamme, attaccate alle slot fin dalla prima mattina, ragazzini, e uomini piuttosto trascurati, consumati in quell’inganno, che illude di farti vincere, quando in realtà, non vincerai mai. Persone che magari non hanno di che mangiare, ma che trovano i soldi per rovinarsi ancor di più.

   E’ davvero molto triste. Purtroppo, noi uomini, tutti, abbiamo dei punti deboli che se ben “sollecitati”, rischiano di farci cadere in un attimo di debolezza, che potrebbe portarci a farci “perdere”. Uno di questi punti deboli e “il gioco”, che qualcuno ha ben pensato di sfruttare. Non ho figli, ma immagino gli adolescenti che ingenuamente ne vengono adescati, o famiglie sul lastrico, e non lo trovo affatto giusto.

   Per questo sono felice di sapere che qualcuno combatte sul versante opposto, e nel mio piccolo mi unisco più che volentieri e con tanta speranza.

   Lo scopo del post mio e di Tiziana, è quello di invogliare alla condivisione: su google+, su facebook, nel proprio blog, in twitter… insomma ognuno nel proprio piccolo, o grande, con i propri mezzi. Io certamente se cadessi irretita da qualcosa, vorrei che qualcuno mi tendesse una mano…

   Il bello di questo mondo virtuale è la condivisione, e la nostra unione, in questo caso non solo può fare la forza, ma arrivare a bussare al pc di una persona che in questo momento è sull’ orlo della disperazione.

   Questo è il link del blog: STOP SLOT MACHINE, spero tanto andrete a visitarlo e vi unirete a noi in questa lotta contro la ludopatia, che anche se non ci tocca personalmente, sta colpendo più persone di quanto si creda.


   Allora grazie infinite e di cuore fin da ora e grazie tante a Max! 

domenica 16 marzo 2014

Concesio 8\12\13

Domenica 8\12\14

 Mi son fatta portare dai miei genitori
alla stazione di Brescia
dove venne a prendermi Roberto   Prima si fermo' al LD a prendere il pane  Rividi Philip  e conobbi Orietta una sorella malata 

Mariella
stava cucinando in cucina con la musica accesa ,andai in cucina a salutarla con dei baci. Portai dei funghi chiodini trovati da mio papa', del vino,due cuori di stoffa

fatti a mano da mia mamma per sua moglie e un libro di fotografia 
 .
Pranzammo (prima sempre la preghiera tenendoci le mani )  con polpettine,riso con asparagi e panna,bistecca di maiale,frutta caffe' e pandoro "antica gelateria del corso " 

Dopo due chiacchiere ,abbiamo portato a casa Stefano a San Vigilio,vedemmo un recinto con degli asini e il monte Guglielmo in lontananza
  e mi hanno riaccompagnato alla stazione ,venne solo Roberto perche' Mariella resto' in auto perche' era parcheggiata male. I miei genitori erano contenti,mia mamma chiese "come e' andata ?" Roberto chiesto a me "come e' andata ? " sorridente io risposto sorridente "bene" ci salutammo io Roberto e papa' con baci e abbracci
 

giovedì 13 marzo 2014

Convegno Agosto 2013 (Domenica )

Premetto che durante la notte ci fu un temporalone e piovve in camera ,la sorella Angelica si bagno',Ined ando 'a vedere alla finestra pure io ,la sfiorai e lei non sentendomi arrivare fece un sussulto ,infine fu spostato il letto ad Angelica (Un giorno restai persino chiusa in bagno e Viola mi libero' ,io ridevo ma sembrava che piangevo e
lei mi disse "stai calma" ,io gli spiegai che stavo ridendo)  
Alla mattina mi son alzata,lavata,preparato e portato giu' le valigie ,fatto colazion


concluse il convegno

,Roberto,Philip e una sorella sudamericana . Alfredo mi regalo' il miele prodotto dalle sue mitiche api che vidi a Maggio ho rivisto la Nancy la barboncina di Mario
col balocco tondo (definizione di Carla) regalatogli da me  
,abbiamo mangiato al locale ,io ero seduta al tavolo con Roberto ,Alfredo,David ,Marian un ragazzo albanese della comunita' di Firenze (volle fare una foto con me) e due fratelli della 
e Roberto.Alfredo ha telefonato e salutato mia mamma,dicendogli che sarebbero stati graditi ospiti anche i miei genitori e facendogli sapere quando saremmo arrivata a Brescia . 

Alla fine del pranzo (per il viaggio mi son cambiata in bagno),dopo baci abbracci, lacrimucce Carla ci ha portato alla stazione,me Philip e Roberto,Alfredo ci guardava
partire in piedi fuori dal locale.
Melissa C ci porto' la valigia' che Philip dimentico' in un furgone. Finalmente siamo partiti e a Milano stazione centrale
 abbiam cambiato il treno intanto che aspettavamo io e Roberto siam scesi per bere un caffe' (io anche un bicchiere di acqua minerale) ,durante il viaggio si mise a piovere tanto. 



Finalmente arrivammo a Brescia dove rividi i miei genitori contenti,mia mamma disse contenta "siete ringiovaniti,siamo in debito ? ", Roberto rispose "no",infine ci salutammo con abbracci e ci avviamo ognuno verso le nostre case e dai nostri cari.  









martedì 11 marzo 2014

Convegno Agosto 2013 (Sabato)

SABATO 24\8\14


Mi sono alzata,ho fatto colazione ,poi con la macchina di Carla,lei  ,io,Alfredo,Philipp e Roberto ci siamo avviati verso gli uffizzi,Giovanni ci ha seguito in moto. Mentre aspettavamo in piazza della signoria Carla e Giovanni che erano andata a parcheggiare io e Alfredo (Philip ci scatto' una foto vicino alla statua equestre di Cosimo 1)   parlavamo di religione vicino alla fontana del Nettuno ,Roberto ci disse,"ma voi parlate sempre di quelle cose li'",Alfredo gli rispose"guarda che io e lei ci siam visti pochissimo in questi giorni'" . Finalmente arrivarono Carla e Giovanni (lui mi ringrazio' per i regali e io per il loro lavoro) e visitammo tutti gli uffizzi ,bellissimo ma che stancata e che mal di piedi. Alla fine sul balcone io,Philipp e Alfredo ci facemmo fotografare da Roberto
,chiese se volevamo bere qualcosa e io accettai volentieri un bicchiere di acqua frizzante perche' si moriva anche di caldo. Poi con Carla
sono entrata in un negozio dove mi sono presa due cartoline raffiguranti "la primavera di Botticelli" e "La nascita di Venere" e un segnalibro con la mappa di Firenze antica

e da un ambulante ho comperato due  trenini di legno a forma di I
e C
le iniziali del mio nome e quello di mia mamma. Poi siamo andati a mangiare alla villa Harding,abbiam chiacchierato rievocando il primo giorno che ci incontrammo  (Alfredo siccome il caffe' era tiepido ha detto che voleva fare come in Apocalisse 3:17 ma non lo fece per rispetto delle signore e che la maglietta del convegno era color cacca di bambino malato :-D ) ,poi Alfredo e Roberto mi fecero due dediche e Alfredo  ando' a casa a mettersi su la moka e altro. Feci i complimenti al cuoco per la sua (ottima aggiunse qualcuno) cucina e lui commosso rispose"niente"Dopo essermi riposata sono andata a cena (Emily mi porto' un biglietto per ringraziare mia mamma per le cose fatte a mano per Harding  )
e dopo cena si e' tenuto il Talk shoow ,


Giovanni ,Simone eMelissa F

fecero' un gag,Simone canto' con Ilaria la nipote di Alfredo "una su un milione" di Alex Britti
poi per l'emozione scoppio' a piangere,Peter,Melissa F fecero una scena basata sulla canzone "la guerra di Piero"  di De Andre',
e e altri fratelli cantarono e suonarono la chitarra.
  Alla fine siamo andati tutti a dormire

lunedì 10 marzo 2014

Convegno Agosto 2013 (venerdi')

Dopo essermi svegliata lavata cambiata e fatto colazione ho assistito  al quarto intervento tenuto da Vittorio Vitalone  di Roma 

, seguita da discussione e domanda e da un video del ospedale  di Vittorio con altri fratelli

 Poi siamo andati a mangiare,ci siam riposati ecc e abbiamo assistito al quinto intervento svolto da Giovanni Albani   di Firenze (doveva tenerlo Franco Verardi solo che si ustiono' leggermente la gamba con un fornellino da campeggio) 

 ,dopo e' seguita la solita relazione con domande a cui partecipo' anche Alfredo che rimase fin dopo cena (compro' dei libri in vendita,io presi un libricino per leggere un versetto biblico al giorno
,su un altro tavolo c'erano 2 libretti scritti da Alfredo su Apocalisse )
poi mi saluto' e ando' a casa .
Regalai ad Angelica di Forli' venuta con Gabriele la collana destinata a Viviana non venuta a causa del mal di schiena di Fabio
e lei ricambio' con un gloss della deborah
Dopo cena ci fu un dopocena con una fetta di torta e il karaoke dove molti cantavano (David il  direttore della scuola si occupo' della musica e dei video coi testi delle canzoni) ,io cantai "Noi due nel mondo e nell'anima" dei pooh con  Gabriele di Belpasso pianotavola CT


domenica 9 marzo 2014

Convegno Agosto 2013 (Giovedi')

Giovedi 22\8\13 mi sono svegliata,cambiata e lavata.
Ho fatto colazione poi Roberto Nolli di Brescia 
 ha esposto il secondo intervento Dopo aver pranzato ed esserci riposati abbiamo assistito al terzo intervento svolto da Francesco Fregnani
poi abbiam cenato e siam andati a dormire 








venerdì 7 marzo 2014

Convegno Agosto 2013 (Mercoledi' )


Mi sono fatta accompagnare alla stazione di Brescia

dai miei genitori Mercoledì 21\8\13 dove vennero Philip e Roberto (dopo aver girato un po' ci siam trovati)   ,partimmo con la Freccia argento alle 7(io e i miei genitori ci siam salutati dal finestrino agitando le braccia)  circa e arrivammo alla stazione di Firenze Santa Maria novella 
 due ore dopo  circa dove ci venne a prendere Simone 



Arrivammo alla  harding university  a Scandicci dove arrivarono gli ospiti e i partecipanti al convegno e gli studenti 

 ,sistemammo le valigie nelle camere che ci erano state assegnate(io stetti in stanza con Angelica,Enid (Sabato mi lascio' un foglio di un calendario biblico con la sua firma) 

,Monica.Ilaria sua figlia e Viola pugliesi ) e all'una pranzammo,prima venne Alfredo (stette solo fino a pranzo) con il figlio e le nipotine (gli regalai due peluches)  che ebbi modo di conoscere e salutare .
Quando venne Alfredo gli diedi dei regali tra cui un libro del pronipote di Garibaldi,Ezio che diedi anche a David ,Carla,Giovanni e Roberto che lesse subito in camera e riconobbe molti che conosceva visto che e' ambientato a Brescia 

Salutai Carla che stava cucinando e Giovanni super impegnato per il convegno.
Verso il pomeriggio dopo un riposino ed esserci cambiati e lavati
(i bambini son andati nelle loro classi)  abbiamo ascoltato il primo intervento da parte di Gianfranco Sciotti 

Prima della cena Carla venne a dirmi che dovevo apparecchiare con Gabriele Modica
 di Catania le diedi un orsetto di lana
 fatto da mia mamma e delle pattine per lei e l'Harding university 

Dopo l'intervento sono andata a lavarmi e cambiarmi,abbiamo cenato tutti insieme,abbiamo  chiacchierato e siamo andati a dormire.

video